Press "Enter" to skip to content

Come scegliere il giusto fornitore di luce e gas

Come scegliere la tariffa luce e gas più conveniente? Ecco una breve guida per selezionare il fornitore di energia elettrica più adatto ai nostri consumi.

Come scegliere la migliore tariffa luce e gas

Le bollette rappresentano un investimento importante nel bilancio familiare di ogni famiglia, per questo scegliere la migliore tariffa di luce e gas più adatta alle nostre esigenze è molto importante e può permetterci di ottenere un risparmio notevole sulla spesa della bolletta. La scelta del fornitore di luce e gas più adatto alle nostre abitudini di consumo non è da sottovalutare, specialmente se siamo in cerca delle compagnie luce e gas più convenienti.

Analizzare le decine di offerte luce e gas presenti attualmente sul mercato può rivelarsi più complesso del previsto, in particolare per chi ha scarsa dimestichezza con i pagamenti delle bollette. Mentre si avvicina la data prevista per il passaggio obbligatorio al mercato libero (1°gennaio 2022) è fondamentale per i consumatori avere un’idea chiara di cosa offre il mercato dell’energia così da poter scegliere senza timore la tariffa luce e gas più adatta ai nostri consumi domestici ed esigenze quotidiane.

La cessazione del mercato tutelato ( e quindi l’obbligo per tutti di scegliere un fornitore del mercato libero) avrà come conseguenza diretta una maggior concorrenza tra i diversi fornitori già presenti sul mercato. Questo dovrebbe portare da un lato a una diminuzione dei prezzi dall’altra a un miglioramento della qualità dei servizi offerti. É fondamentale non affrettare la scelta, ma anzi prendersi tutto il tempo necessario per valutare attentamente il fornitore cui ci appoggeremo e a cui affideremo le nostre utenze, perché da questo dipenderà il costo della bolletta. Scegliere la tariffa luce e gas più conveniente si traduce in un’ottimizzazione dei consumi e in un risparmio sul costo dell’elettricità.

Come scegliere il fornitore più conveniente

Al fine di individuare il fornitore migliore per noi dobbiamo prendere in considerazione diversi elementi, primo fra tutti, le nostre abitudini di consumo. Al momento di confrontare i diversi fornitori di luce e gas, la prima cosa da valutare è il prezzo, ovvero il costo del kWh (kilowattora) per l’elettricità e il costo del Smc (standard metro cubo) per il gas. Il costo della materia prima può infatti variare a seconda della compagnia e ci permette di differenziare il fornitore più conveniente dal fornitore più caro.

Il prezzo di luce e gas cambia da gestore a gestore e viene indicato nella bolletta alla voce “spesa materia energia” per la luce e “spesa materia prima” per il gas. Al contrario, le altre voci della bolletta, come gli oneri di trasporto e di sistema, rimangono fissi e non subiscono variazione tra un fornitore e l’altro, secondo le regole stabilite dall’ARERA (Autorità dell’Energia).

Scegliere la migliore tariffa luce in base alle fasce

Prima di valutare i dettagli delle diverse offerte di energia elettrica è bene valutare i nostri consumi in base anche alle fasce orarie. La tariffa luce migliore andrà scelta prendendo in considerazione la distribuzione del consumo elettrico e le nostre abitudini di consumo, ovvero in quale momento della giornata aumentiamo il consumo energetico. Se i nostri consumi elettrici risultano più o meno stabili durante le ore diurne (F1) allora la nostra scelta dovrà ricadere su una tariffa monoraria, dove il prezzo dell’energia rimane fisso 24h su 24.

Al contrario, se il nostro consumo elettrico risulta maggiore durante la fascia 19:00:8:00 o durante i weekend (F23), allora sarà più conveniente appoggiarci a una tariffa bioraria, secondo la quale il costo dell’energia è maggiore durante il giorno ma si abbassa notevolmente durante le ore serali e i weekend. Per individuare con facilità la nostra fascia di appartenenza è sufficiente scorrere una vecchia bolletta della luce, dove vengono segnalati i consumi fatturati, ovvero quelli che fanno riferimento al periodo della bolletta, ma anche i consumi medi annuali ripartiti nelle due fasce. Per avere una stima ancora più precisa e farci un’idea dei nostri consumi elettrici possiamo scorrere il riepilogo delle letture e consumi.

Offerte luce e gas: la scelta del servizio clienti

Quando arriva il momento di scegliere il fornitore luce e gas più conveniente, un altro fattore di cui tenere conto è la qualità del servizio clienti, particolarmente importante quando troviamo alle prese con un problema urgente e abbiamo necessità di una risposta rapida e qualificata. Spesso molti consumatori si rivolgono ai call center per richiedere informazioni ma anche per effettuare operazioni relative alla fornitura di luce e gas. Negli ultimi tempi però molti fornitori hanno incrementato e modernizzato il servizio clienti, ad esempio creando app specifiche per accedere direttamente ai servizi, oppure utilizzando piattaforme online o boot con cui chattare. Chi ha dimestichezza con la tecnologia questa rappresenta certo una buona soluzione. Chi invece preferisce un contatto più diretto e personalizzato, può dirigersi verso il punto vendita più vicino del fornitore scelto, e valutare se appoggiarsi ad una società più grande, quindi con una diffusione di sportelli più capillare sul territorio, oppure preferire un’azienda locale, più piccola ma più attiva nella propria area abitativa.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *